Fare impresa

Gestione e monitoraggio delle finanze aziendali

Nel continuo evolversi del panorama economico e finanziario, le imprese sono sempre alla ricerca di strategie innovative per mantenere la competitività e garantire la sostenibilità finanziaria.

Per farlo è necessario che le aziende siano dotate degli strumenti e degli assetti necessari per una corretta gestione e monitoraggio della propria situazione finanziaria, interpretando i dati storici interni e analizzando le dinamiche del settore di riferimento.

Pertanto, l’imprenditore oggi ha la necessità di seguire un percorso data driven, con l’obiettivo di:

analizzare lo stato di salute e il posizionamento dell’impresa.

In un primo momento, è necessario che l’azienda analizzi i propri obiettivi e dei risultati aziendali, prendendo in considerazione i dati economico-finanziari storici (bilanci, note integrative, trimestrali, preventivi, prospetti di revenue, proiezioni, estratti conto, ecc.) e gli attuali trend di mercato. In questo modo, vengono definiti obiettivi chiari e misurabili, fondamentali per determinare la direzione strategica dell’azienda. In parallelo, viene condotta un’analisi approfondita del contesto di mercato, includendo l’identificazione dei competitor e l’individuazione di indicatori di benchmark che funzionino da riferimento.

Elaborare gli insight economici

Successivamente è importante la rilevazione e l’elaborazione dei dati aziendali “as they flow”, fondamentali per una gestione finanziaria efficace. Attraverso un monitoraggio costante e un’analisi approfondita dei dati relativi ai costi, al fatturato, alle marginalità e al cash flow, l’imprenditore ha una panoramica dettagliata della salute finanziaria dell’azienda. Questo approccio consente di identificare aree di miglioramento e nuove opportunità di crescita, che possono includere l’accesso a finanziamenti agevolati per lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi, nuove strategie di investimento, ottimizzazione dei costi e strategie di sviluppo dei prodotti o servizi aziendali.

Questo approccio analitico porta con sé tre benefici tangibili per le imprese di ogni dimensione e settore.

Insight sull’andamento della struttura dei costi e strategie per mitigare i rischi

Monitoraggio interno delle marginalità

Ottimizzazione della gestione finanziaria

A cura di Simone Facco, Founder e Strategy Consultant presso Business Universe, Partner di Open Professionsiti

https://www.business-universe.it

No Comments

Post A Comment