pignoramento stipendi

Proroga sospensione pignoramenti su stipendi e pensioni

Con l’entrata in vigore del Decreto Legge n. 99 del 30 giugno 2021 (c.d. Decreto Lavoro) è ufficiale la conferma dell’ulteriore proroga della sospensione dei pignoramenti su stipendi e pensioni.

La scadenza precedentemente fissata dal DL n. 73/2021 del 30 giugno è stata posticipata al 31 agosto 2021. Fino a tale data, dunque, permane la sospensione degli obblighi di accantonamento derivanti dai pignoramenti presso terzi effettuati dall’Agente della riscossione e dagli altri soggetti titolati, aventi ad oggetto le somme dovute a titolo di:


− stipendio/salario, altre indennità relative al rapporto di lavoro o di impiego, comprese quelle
dovute a causa di licenziamento,
− nonché a titolo di pensione o di assegni di quiescenza.


Fino al 31 agosto 2021 le somme oggetto di pignoramento non devono essere sottoposte ad alcun vincolo di indisponibilità ed il soggetto terzo deve renderle fruibili al debitore. Salvo ulteriori proroghe, a decorrere dal 1° settembre 2021, riprenderanno ad operare gli obblighi imposti al
soggetto terzo e, quindi, la necessità di rendere indisponibili le somme oggetto di pignoramento al debitore, e di versamento all’Agente della riscossione fino alla concorrenza del debito.

Articolo a cura di

Donatina Lucia

Consulente del Lavoro

No Comments

Post A Comment